rubbia-al-colle

Rubbia al Colle

Rubbia al Colle esprime l’amore che la famiglia Muratori nutre per un territorio così meraviglioso come quello della maremma Suveretana. A Rubbia al Colle il Sangiovese torna ad essere protagonista insieme agli altri vitigni internazionali a bacca rossa più noti in zona. Tre sono i Poderi: La Rubbia che dà il nome alla Tenuta, Le Pulledre e Casalappi.

Maturano a Rubbia al Colle le prime esperienze su micorrize e consorzi microbiologici da cui nasce la “Viticoltura Simbiotica”: ridare fertilità al terreno, riportare biodiversità e la vita nel sottosuolo. La cantina si trova nel Podere Le Pulledre sfruttando la presenza di una collina centrale nel cui cuore oggi maturano i vini rossi di Rubbia al Colle. Una cantina ad architettura ipogea costruita con materiali locali nel rispetto della struttura originale del podere stesso. La macchia mediterranea cresce su di essa e l’acqua, il sole e le rocce costituiscono gli elementi primari della cantina mentre l’argilla ne è diventata l’anima. Una cantina in grado di fare da spunto a nuove idee: il Barricoccio. Nell’argilla non solo le viti crescono ma nell’argilla anche la cantina è stata costruita ed allora è nata la nostra barrique di terracotta chiamata appunto Barricoccio. Tutto nel segno della naturalità, spesso rischiando nelle scelte di coltivazione e vinificazione, per un vino capace di rappresentare solo e sempre il paesaggio da cui nasce, vino come paesaggio liquido

 

Tratto da un depliant fornito dall'ufficio turistico di Suvereto

Foto credit: Winenews.it

Guarda sulla Mappa: Rubbia al Colle

Suvereto - Una guida interattiva


App realizzata da: Vanzinafan954

Crea la tua App Inizia ora